IL NOSTRO STAFF

Marco, Lorenzo e Luca, il capitano e le sue due spalle. La squadra è composta da  ragazzi, Marco è lo chef, insieme riescono a mantenere il perfetto equilibrio per lavorare bene, sudando ma sorridendo, perchè cucinare è la loro passione, il loro stile di vita. 
Il gruppo così affiatato riesce sempre a stupire con creazioni che prendono vita tra le loro mani, regalando emozioni a chi poi se le troverà nel piatto. 
Immagine 30-06-21 alle 09_edited_edited.png

Marco è un ragazzo di 30 anni, originario del Molise.
Per i colleghi di Porto 22 è il Capitano della brigata, infatti oltre ad essersi diplomato alla scuola alberghiera ha anche frequentato l’istituto nautico.
Ha sviluppato la sua passione fin da piccolo, nella pasticceria del nonno, dove ha maturato un vero e proprio amore verso la cucina facendolo diventare il suo stile di vita. Per Marco la cucina è il suo porto sicuro. E’ un vero direttore d’orchestra, che sa sempre cosa c’è da fare e coordina i ragazzi trasmettendogli il suo amore per i fornelli. 

Gli piace pensare fuori dagli schemi e aggiungere qualcosa di suo ad ogni nuova ricetta. Vedrete, saranno piacevoli sorprese. Il fuoco e l’affumicatura sono i suoi due ingredienti preferiti.
È la prima volta che si ferma in Italia e ha scelto la cucina di Porto 22 dopo un lungo periodo di maturazione ed esperienze all’estero. Il menù degustazione è il diario dei suoi viaggi intorno al mondo: prende ispirazione dalla cultura dello street food dei vari paesi dove ha vissuto e viene ad affiancare l’alta cucina che contraddistingue i suoi piatti. 

Marco ha una passione viscerale per il risotto, un ingrediente semplice ma complesso, che ha bisogno di essere amato per tirare fuori i suoi sapori più segreti.
Il suo amore per la cucina si concretizza nella cura che mette per prepararlo da zero. Marco infatti si occupa di tutto il procedimento, dalla tostatura all’ impiattamento. 

Un difetto di Marco? È difficile riuscire a parlarci perché è sempre con la testa sui suoi piatti e alla ricerca di altri sapori da usare nelle sue creazioni.

Luca è un ragazzo di 21 anni. Dopo aver studiato a Catanzaro, ha iniziato il suo viaggio alla scoperta della cucina. Ha lavorato per due anni a Malta come aiuto-cuoco, dove è stato contaminato dai sapori locali. In cucina si sente nel suo habitat naturale e cucinare è diventato il suo modo di esprimersi. La sua cucina preferita è quella italiana, ma gli piace miscelarla con quella di altre culture. Gli piace sperimentare abbinamenti particolari perché è un ragazzo ambizioso, sempre a caccia di nuovi sapori

La sua materia prima preferita è il polpo di cui riesce ad utilizzare ogni parte per comporre un unico piatto.

Sua l’idea di proporre il piatto “il polpo e le sue consistenze”, come protagonista dei secondi.

Porto22CuocoLuca_edited_edited.png
Porto22cuocoLorenzo_edited_edited.png

Lorenzo, ragazzo di 22 anni, dopo aver frequentato l’alberghiero a Genova ha frequentato la Scuola Internazionale di cucina ALMA. Ricorda con piacere quando ha iniziato a cucinare aiutando la nonna anziché giocare con i suoi amici. Con il tempo ci ha preso sempre più gusto ed ora quando è ai fornelli (che lui chiama “stufa”) è a suo agio ed in brigata si sente parte di qualcosa di più grande. Ha sempre voglia di mettersi alla prova e di imparare nuove tecniche. Il suo piatto preferito è il risotto, che per lui rappresenta una vera e propria sfida.
Se il nostro “Risotto Carnaroli di Mortara” è cosi delizioso è soprattutto merito suo.